stampa la notizia

I nas fanno ancora cilecca
28/10/2004
La Redazione - Shiatsu-do
Avevamo scritto su "Shiatsu Do" (N° 27) , documentando con ampiezza di particolari, che l’operazione sbatti il mostro in prima pagina; inscenata a Terni dai Carabinieri dei N.A.S. e dai media locali, aveva il fiato corto e si sarebbe risolta in un clamoroso nulla di fatto
Puntualmente, a distanza di 7 mesi, la nostra previsione si è avverata e il Giudice per le Indagini Preliminari (G.I.P.) di Terni, con decreto n° 1725/04 dell’8 ottobre 2004, ha disposto l’archiviazione del procedimento riguardante il corso di formazione per Operatore del Benessere – Operatore Shiatsu in quanto non si ravvisa…
E con questo la storia è chiusa.

Restano da capire 2 cose:
a) fino a quando i Carabinieri dei N.A.S. riterranno opportuno sprecare il denaro dei contribuenti impegnando uomini e mezzi in interventi palesemente inutili, incongrui a volte al limite del ridicolo? C’è qualcuno nell’Arma con sufficiente capacità di discernimento che sia in grado di far rinsavire i marescialli troppo zelanti convincendoli a dirottare le energie verso attività socialmente utili?

b) i danni di immagine, tempo perso, denaro sprecato in documenti e avvocati chi lo rimborsa alle vittime delle ingiustificate iniziative dei N.A.S.? i media faranno ammenda di tutte le falsità e diffamazioni gratuite ai danni dei soggetti inquisiti e di tutto il mondo dello shiatsu pubblicando con altrettanta enfasi e spazio la notizia del proscioglimento?

Dobbiamo proprio intraprendere iniziative legali contro gli uni e gli altri per veder rispettata la nostra dignità di professionisti e la libertà di esercizio della professione e di iniziativa imprenditoriale tutelata dalla Costituzione?
Contiamo sul fatto che la raffica di sentenze assolutorie dimostrino ad usura che lo shiatsu è di libera pratica e che cessino le iniziative persecutorie ai danni di operatori, centri e scuole. In caso contrario ci vedremo costretti ad intraprendere iniziative legali e politiche per evitare che la prepotenza di altre categorie professionali inquini quella bella (e socialmente utile) professione che si chiama "operatore shiatsu".