stampa la notizia

SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO SHIATSU
02/10/2011
La Redazione - Mondo Shiatsu

Shiatsu, un incontro semplice, profondo, essenziale ed efficace con la vitalità

 “lo shiatsu attinge alle sorgenti profonde della vita”.

“lo shiatsu è il contatto della madre che abbraccia il bambino”

In 35 anni di pratica e di insegnamento non ho ancora trovato descrizioni dello shiatsu più esaustive delle due frasi sopra riportate che risalgono agli anni ’60 – ’70 e sono attribuite ai primi maestri dello shiatsu (Namikoshi e Masunaga).

La prima dice cosa fa lo shiatsu, la seconda descrive come lo fa.

Le pressioni shiatsu, portate che siano con i palmi, i pollici, i gomiti ecc. sono pressioni profonde per poter attingere “alle sorgenti profonde della vita”. Profonde, quindi intense e perpendicolari alla zona trattata, sia essa la schiena, l’addome, le gambe, le braccia o la testa; dirette verso il “centro” del corpo per incontrare la risposta vitale della persona trattata, per stimolarne le risorse vitali.

Ma sono pressioni attente e rispettose, come “il contatto della madre che abbraccia il bambino”; non preme troppo per non schiacciarlo, ma neanche troppo poco per non farselo sfuggire tra le mani. Ed è il contatto “giusto” che da protezione e benessere al bambino, che lo “cura”, o meglio se ne prende cura, meglio di qualsiasi medico o medicina.

Quindi pressioni intense e profonde, attente e rispettose che, portate su tutto il corpo in tutte le posizioni, risvegliano le migliori risorse vitali della persona per metterla nelle condizioni di vivere al meglio una vita piena e felice.

Lo shiatsu si muove su un terreno al di là dell’universo patologico perché la vitalità non ha limiti e si può esprimere comunque e sempre con maggior vigore e pienezza. È una “non prevenzione”, “non cura”, “non riabilitazione” che costituisce la migliore prevenzione, cura, riabilitazione proprio perché una persona al pieno della sua vitalità possiede le migliori risorse per vivere al meglio ogni situazione, a qualsiasi età e in qualsiasi condizione.

Una tecnica semplice e naturale (ed estremamente efficace) nella quali si progredisce con impegno, facilitato da un training di formazione collaudato in oltre 30 anni di esperienza con migliaia di allievi.

L’apprendimento di sequenze codificate complete (kata) a livelli progressivi di complessità ed efficacia consentonoi di acquisire una manualità e una capacità di percezione dell’altro in costante evoluzione.

La manualità disinvolta e spontanea costruita genera una condizione a livelli crescenti di “mente vuota” che favorisce il contatto profondo con l’altro e la percezione della risposta vitale in ogni punto.

Si crea un circuito virtuoso tra spontaneità nella sequenza, mente vuota, percezione della risposta vitale, precisione della pressione sui punti che porta ad una evoluzione senza fine nella qualità del trattamento e quindi nella sua efficacia.

Un adeguato supporto “teorico” che sviluppa una conoscenza “critica” dei modelli culturali di riferimento utili nella interpretazione dei fenomeni vitali, libera la mente dai preconcetti e la rende aperta e percettiva.

Un semplice training progressivo di tecniche posturali e respiratorie affinano le nostre risorse creando le migliori condizioni per una gestione dell’ incontro vitale con la persona trattata.

La struttura dei percorsi in moduli completi e conclusi, ovvero che completano un ciclo mettendo in condizione di operare trattamenti completi ed efficaci, consente al partecipante di gestire la propria formazione su tempi e modalità adattatati alle proprie esigenze.

Proposta 1) per persone che non hanno già seguito corsi e/o praticato shiatsu: modulo 60 ore

Proposta 2) per persone che hanno già seguito corsi e/o praticato shiatsu: modulo 60 ore

 

Domenica 30 Ottobre si svolgerà una illustrazione con lezione prova a Milano (zona Stazione Centrale)

Per informazioni rivolgersi a

Per informazioni claudioparolin@mondoshiatsu.com

Tel. 3486015370 |0236518340